24 marzo, Roma, Auditorium Parco della Musica, Sala Sinopoli – Paolo Fresu Devil Quartet

Paolo Fresu tromba, flicorno, effetti
Bebo Ferra chitarra
Paolino Dalla Porta contrabbasso
Stefano Bagnoli batteria.

Insieme da oltre un decennio, il Devil Quartet è sinonimo di un viaggio musicale (concretizzato nell’ultimo disco pubblicato, “Desertico”) tra l’Africa e il mondo occidentale attraverso il jazz, il rock e il meticcio. Nonostante la poetica di Fresu sia sempre in evidenza, è l’energia ritmica e la coesione tra i componenti del gruppo la caratterista fondamentale di questa ormai storica formazione italiana. Anche in “Desertico”, come nel precedente “Stanley Music”, i brani sono scritti per la maggior parte dai membri del gruppo ma vi traspare un amore per il canto delle ballate e una dedica al rock degli Stones. I quattro, infatti, non si risparmiano e creano insieme un album destinato a durare nel tempo. Un’opera densa di emozioni, sudore e anima.
Il concerto sarà preceduto da un incontro alle 19.30 in Sala Ospiti dal titolo Di Musica e di Terra: il Festival Time in JazzUna conversazione sul festival Time in Jazz di Berchidda a 30 anni dalla sua nascita. Parteciperanno: Paolo Fresu, Luigi Onori, Gianfranco Cabiddu. L’ingresso è libero.

Se vuoi inserire un tuo commento rispondi...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: