L’Orchestra Filarmonica di S. Pietroburgo e Y. Temirkanov il 4 luglio a Ravenna a Palazzo Mauro De Andrè

Programma: Dmitri Shostakovich

Concerto per pianoforte, tromba e orchestra n. 1, Sinfonia n. 7 in do maggiore “Leningrado”

Interpreti Denis Matsuev, Direttore Yuri Temirkanov

“L’arte è il mormorio della storia, udibile al di là del rumore del tempo”, è una delle riflessioni che lo scrittore Julian Barnes assegna a Shostakovich. E certo nessuna composizione più della sua magniloquente e monumentale Settima sinfonia può dirsi fino in fondo espressione della Storia: scritta tra il 1941 e il 1942, durante il lunghissimo assedio tedesco a Leningrado, a testimoniare come atto di estrema resistenza la vitalità della città e del popolo russo. Storia che si fa arte, insomma, e a cui l’orchestra di quella stessa gloriosa città (per gli imprevedibili destini storici non più Leningrado ma San Pietroburgo), diretta dal russo Temirkanov può restituire l’afflato originale. Così come il talento russo Denis Matsuev sa cogliere il tono scherzoso eppure graffiante di quel grumo di parodie e citazioni che è il Primo concerto.

 

Se vuoi inserire un tuo commento rispondi...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: