Il Festival dei 2 Mondi di Spoleto

Il Festival dei 2 Mondi di Spoleto si svolge quest’anno dal 30 giugno al 16 luglio e riserva al suo pubblico 17 giorni di grandi eventi, trasformando la città in un vero e proprio palcoscenico che ospiterà spettacoli di opera, musica, teatro e danza, mostre, appuntamenti cinematografici e tantissimi ospiti. Alla 60a edizione, il Festival di Spoleto conferma il suo carattere originale e il prestigio di un importante appuntamento internazionale. Storico luogo di incontro tra culture diverse, offre oggi una consolidata vetrina ai grandi artisti e a quelli emergenti e soprattutto è inarrestabile officina di produzioni originali.

In attesa di scoprirne di più, per il momento ecco alcune anticipazioni sull’edizione 2017: l’opera di apertura scelta è il “Don Giovanni” di Mozart, che conclude il progetto artistico triennale della trilogia di Mozart/Da Ponte, realizzato grazie alla collaborazione con il Ravenna Festival, l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e il Teatro Coccia di Novara.

Il concerto di chiusura, invece, vedrà esibirsi Riccardo Muti che dirigerà la sua amata Orchestra Giovanile Luigi Cherubini da lui stesso fondata nel 2004.

Il Festival vuole inoltre dedicare un momento di riflessione e raccoglimento al terremoto che ha colpito il centro Italia, soffocando centinaia di storie.

Per l’occasione ha commissionato a Silvia Colasanti la scrittura di un Requiem, per Soli, Coro e Orchestra: appuntamento per il 2 luglio in Piazza Duomo.

Dal 7 al 9 luglio, verrà presentato uno spettacolo in lingua cinese tratto dalla commedia “Aveva due pistole con gli occhi bianchi e neri”, che Dario Fo scrisse nel 1960. Con la regia del più innovativo e celebrato regista teatrale cinese, Meng Jinghui, questa prima messa in scena in Italia del testo di Dario Fo, in cinese, sarà un omaggio al nostro grande autore e premio Nobel per la letteratura, oltre che un segnale evidente del reciproco interesse in ambito culturale che sta crescendo fra Italia e Cina.

Altro evento da non perdere, al Teatro Caio Melisso, lo spettacolo “La Scortecata”, liberamente tratto da “Lo cunto de li cunti” di Giambattista Basile con Carmine Maringola e Salvatore D’Onofrio e il testo e la regia di Emma Dante.

 

Per maggiori informazioni e biglietti:

www.festivaldispoleto.com

Se vuoi inserire un tuo commento rispondi...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: