Il Festival Verdi torna a Parma e Busseto dal 28 settembre al 22 ottobre

L’apertura del Festival il 28 settembre sarà al Teatro Regio di Parma con “Jérusalem“, la prima opera scritta da Verdi per Parigi nel 1847, che contiene gran parte della musica de “I Lombardi alla prima crociata” ma con un soggetto completamente nuovo. Quattro le recite, con repliche l’8, il 12 e il 20 ottobre. Seconda opera, “La traviata” che andrà in scena al Teatro Verdi Busseto il 29 settembre e avrà nove repliche: 3, 4, 7, 9, 11,12, 14, 16 e 18 ottobre. Terzo titolo “Stiffelio“, realizzato al Teatro Farnese. La prima è per il 30 settembre, repliche il 6, il 13 e il 21 ottobre. “Falstaff” sarà la quarta opera e debutterà al Regio l’1 ottobre, con altre recite il 5, il 15 e il 22. Alla direzione dell’ultima opera di Verdi il Maestro Riccardo Frizza, uno dei più importanti direttori della sua generazione, in una nuova produzione del Teatro con la direzione di scena di Jacopo Spirei. “Dirigere Falstaff è una sfida per qualsiasi musicista”, afferma Riccardo Frizza. “Questo capolavoro è universalmente considerato il più illustre esempio della statura artistica del genio compositivo di Giuseppe Verdi,” dice. “Come ha lasciato scritto nella sua corrispondenza, Verdi si è divertito a scriverla e con quest’opera corona un desiderio accarezzato per molti anni: tornare a fare la commedia. Ma non solo: con Falstaff il compositore offre al mondo un nuovo modo di mettere in musica un libretto comico, un genere che sin dagli anni ‘40 del XIX secolo era in crisi sia per la forma che per le idee. Con questo lavoro Verdi ha inventato un nuovo stile abbandonando le forme del melodramma del diciannovesimo secolo e facendo sparire completamente le forme chiuse e i recitativi. Si tratta di un passo da gigante nella storia della musica e per questo dirigere questo titolo è un vero piacere e un’avventura”. Il quinto titolo non è un’opera, ma al Festival Verdi non dovrebbe mai mancare (come alla Scala, dove viene eseguita ogni anno): è la “Messa da Requiem” in programma il 7 e il 19 ottobre con la Filarmonica Arturo Toscanini e il Coro del Teatro Regio di Parma.

Se vuoi inserire un tuo commento rispondi...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: