IN EDICOLACHF 219 - Luglio 2017

Moderatori: Fran65, abassanelli, Un_Moderatore, Pierluigi Marzullo, marco59


Topic author
roberto7
Messaggi: 576
Iscritto il: mercoledì 22 gennaio 2014, 21:09

CHF 219 - Luglio 2017

#1

Messaggio da leggere da roberto7 » mercoledì 12 luglio 2017, 17:28

Ciao e buone ferie a tutti

Immagine

Immagine

Roberto



Avatar utente

Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36967
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

#2

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » mercoledì 12 luglio 2017, 17:41

Wow ! :D
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)

Avatar utente

diegosartori
Messaggi: 5534
Iscritto il: domenica 20 settembre 2009, 21:53
Località: Borgo Valsugana (TN)
Contatta:

#3

Messaggio da leggere da diegosartori » mercoledì 12 luglio 2017, 19:11

Pigi, hai modificato qualche tostapane?

Avatar utente

Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36967
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

#4

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » mercoledì 12 luglio 2017, 19:32

No, questo va a temperature più basse,
ma penso che sia ottimo per essiccare i funghi -
credo che ne sapresti fare buon uso ! :D
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)

Avatar utente

Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36967
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

#5

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » giovedì 13 luglio 2017, 23:04

Avrete notato che c'è anche (finalmente) l'articolo sul "Predal" del nostro vecchio forumer Primodasindo ... :D
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)

Avatar utente

SHAR_BO
Messaggi: 1472
Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2012, 14:11
Località: BOLOGNA

#6

Messaggio da leggere da SHAR_BO » domenica 16 luglio 2017, 10:22

Per la redazione:
mi pare che in coda all'articolo di Sarti manchino i riferimenti ai richiami numerati nel testo.
Adriano Cagnolati

Avatar utente

abassanelli
Site Admin
Messaggi: 508
Iscritto il: giovedì 2 agosto 2007, 15:48
Contatta:
Italy

#7

Messaggio da leggere da abassanelli » lunedì 17 luglio 2017, 14:29

SHAR_BO ha scritto:
domenica 16 luglio 2017, 10:22
Per la redazione:
mi pare che in coda all'articolo di Sarti manchino i riferimenti ai richiami numerati nel testo.
:shock: :shock: :shock:

Avete ragione!!!!

Ecco quello che mancava:

Riferimenti
[1] http://www.nec.com/en/press/201603/glob ... 07_01.html
[2] https://hereplus.me/
[3] http://auriplex.com/
[4] http://www.waverlylabs.com/
[5] https://www.bragi.com/thedash/
[6] https://www.haloneuro.com/
[7] Nick Hunn, “The Market for Smart Wearable Technology A Consumer Centric Approach”, WiFore Consulting.
BLU PRESS
Il Direttore
Andrea Bassanelli

Avatar utente

SHAR_BO
Messaggi: 1472
Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2012, 14:11
Località: BOLOGNA

#8

Messaggio da leggere da SHAR_BO » martedì 18 luglio 2017, 8:27

Ok, grazie.

Suggerisco di darne pubblicazione anche sul prossimo numero della rivista, per quei lettori che non accedono al forum.
Adriano Cagnolati

Avatar utente

Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36967
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

#9

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » sabato 22 luglio 2017, 19:39

Ho dedicato questa puntata dell’amplificatore modulare al tweak dell’amplificatore e alle misure che caratterizzano gli amplificatori, sperando di accontentare così le numerose richieste in tal senso, pubblicando sul Forum UN SOMMARIO dell’articolo, in modo che chi è interessato possa acquistare la rivista finché è ancora in edicola – altrimenti dopo diventa molto più complicato e lungo recuperarne una copia … :)

6– SECONDO TWEAK – IL MOSFET COME AMPLIFICATORE
Riprendiamo in questa puntata lo sviluppo dell’amplificatore modulare, con la sostituzione dell’unico dispositivo di amplificazione finale con altro di tipologia diversa (transistor Darlington – MOSFET).
L’idea del “tweak” è proprio di valutare le differenze che si ottengono cambiando la tipologia dei transistor finali; quale migliore occasione di un finale a un solo transistor – molto semplice e facilmente gestibile - per valutarne e comprenderne a fondo le caratteristiche, e mettere in pratica tutti i miglioramenti – grandi e piccoli - che permettono di raggiungere il massimo delle prestazioni?
Tutto questo non avviene solo sulla carta, ma anche sperimentalmente, con una serie di specifiche misure per la valutazione delle prestazioni; è quindi facile ed immediato passare alla valutazione dei risultati con un ascolto approfondito, con l’ausilio delle misure effettuate, e la verifica dell’eventuale correlazione tra le due.

Foto-1-.jpg
Foto-1 – Prototipo dell’amplificatore in Single Ended con dissipatore a ventilazione forzata (un canale).

LE DIFFERENZE TRA DARLINGTON E MOSFET
In Tabella 1 sono riportati i parametri più significativi per effettuare il confronto, tratti dai rispettivi Data-Sheet.

Fig. 3 – Rappresentazione grafica della Transconduttanza dei transistor: linea blu: Darlington; linea verde: HexFET IRFP140; linea viola: HexFET IRFP240; linea arancio: MOSFET a canale laterale.

LE MISURE

GUADAGNO IN TENSIONE (AV)

RISPOSTA IN FREQUENZA (BW)

SLEW RATE (SR)


Fig. 4 – Slew Rate dell’amplificatore con MOSFET, senza filtro passabasso all’ingresso.

IMPEDENZA D’INGRESSO (Ri)

Fig. 5 – Diagramma dell’impedenza d’ingresso della versione a Darlington.
Curva viola: Modulo; curva rossa: Argomento (fase).

Fig. 6 – Diagramma dell’impedenza d’ingresso della versione a MOSFET (BUZ901P).
Curva blu: Modulo; curva arancio: Argomento.


LA RESISTENZA DI USCITA (Ru)

Fig. 7 - Confronto tra la resistenza di uscita in configurazione Darlington (TIP142), HexFET (IRFP140), e MOSFET (BUZ901P), alla frequenza di 100, 1.000 e 10.000 Hz, per il carico nominale (6 ohm – più bassa) e quello standard (8 ohm – più alta).

Fig. 8 - Confronto tra la distorsione armonica (THD) in configurazione Darlington (TIP142 – curva verde), MOSFET IRFP140P (CURVA BLU) e MOSFET (BUZ901P – curva ROSSA); linearità dei MOSFET (curve in alto), in funzione della tensione di uscita.

Fig. 9 - Confronto tra la distorsione armonica (THD) tra la configurazione HexFET (IRFP140 – curva blu), MOSFET (BUZ901P – curva viola), e il CSX1 Sony VFET Amplifier di Nelson Pass (curva verde), in funzione della potenza di uscita.

Fig. 10 – Finale con HexFET IRFP140. Scala: 10 V/div. Traccia blu: segnale d’ingresso (1 kHz).
Traccia gialla: segnale d’uscita in hard clipping (su carico 6 ohm).


LA REALIZZAZIONE PRATICA

:D

Per gli interessati, il link al topic dell'Amplificatore Modulare :arrow: viewtopic.php?f=1&t=7453
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)


Mostro Nero
Messaggi: 65
Iscritto il: martedì 1 gennaio 2013, 21:30
Località: Foggia

#10

Messaggio da leggere da Mostro Nero » mercoledì 26 luglio 2017, 9:40

Ci sono anch'io! (pag. 58)
Ubi Maior minor cessat.
Angelo.

Avatar utente

Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36967
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

#11

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » mercoledì 26 luglio 2017, 15:37

Aaah - eri IN INCOGNITO ! :)

Complimenti, un articolo originale e utile !
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)

Avatar utente

abassanelli
Site Admin
Messaggi: 508
Iscritto il: giovedì 2 agosto 2007, 15:48
Contatta:
Italy

#12

Messaggio da leggere da abassanelli » mercoledì 26 luglio 2017, 22:26

Pierluigi Marzullo ha scritto:
mercoledì 26 luglio 2017, 15:37
Aaah - eri IN INCOGNITO ! :)

Complimenti, un articolo originale e utile !
Mica tanto in incognito!
Semmai è qui che è in incognito!
BLU PRESS
Il Direttore
Andrea Bassanelli

Avatar utente

diegosartori
Messaggi: 5534
Iscritto il: domenica 20 settembre 2009, 21:53
Località: Borgo Valsugana (TN)
Contatta:

#13

Messaggio da leggere da diegosartori » giovedì 27 luglio 2017, 15:41

Fa bene.
Anch'io cerco di non farmi scoprire.


Mostro Nero
Messaggi: 65
Iscritto il: martedì 1 gennaio 2013, 21:30
Località: Foggia

#14

Messaggio da leggere da Mostro Nero » venerdì 28 luglio 2017, 12:49

Grazie per i complimenti. Il nome è lo stesso che utilizzo anche su altri forum. Non mi piace avere troppe identità diverse.
A presto.
Ubi Maior minor cessat.
Angelo.

Rispondi PrecedenteSuccessivo

Torna a “IN EDICOLA”