Bartolomeo AloiaProblema con Finale di Bartolomeo Aloia

Moderatori: abassanelli, Un_Moderatore, Pierluigi Marzullo, marco59


Topic author
Alberto
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 8 dicembre 2015, 12:07

Problema con Finale di Bartolomeo Aloia

#1

Messaggio da leggere da Alberto » domenica 3 gennaio 2016, 2:04

Salve, scrivo poiché ho un problema a cui non sto trovando soluzione. Ho in possesso da alcuni anni un finale a stato solido di Bartolomeo Aloia, non sono riuscito a risalire al modello e nemmeno il venditore ha saputo dirmi granché, gli unici dati presenti sono: Bartolomeo Aloia Audiophile s/n 840423.
un anno e mezzo fa smette di funzionare e io lo porto da chi me lo aveva venduto, che a sua volta lo gira al tecnico di fiducia.
Dopo tutto questo tempo, il responso è che senza gli schemi dell'apparecchio, non è possibile venirne a capo.
Presumo perché un lavoro di verifica componente per componente, richiederebbe un costo insostenibile, fatto sta che ad oggi sono veramente in alto mare.
Per correttezza ammetto di essere un po' un intruso in questa comunità, non sono un autocostruttore, non ho particolari conoscenze in materia, sono solo un pluridecennale ascoltatore, però curiosando in rete ogni tanto mi è capitato di incrociarvi nelle mie ricerche e ho pensato che forse qui avrei potuto trovare suggerimenti su come affrontare questo problema, visto che i lavori di Bartolomeo Aloia sono uno dei vostri argomenti di confronto. Ad esempio se sono reperibili gli schemi del finale per poterli girare a quel tecnico, oppure se c'è qualcosa che potrei tentare. Grazie dell'attenzione Alberto



Avatar utente

Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36999
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

#2

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » domenica 3 gennaio 2016, 9:02

Benvenuto a bordo anche se non sei un autocostruttore - accettiamo anche i simpatizzanti ! :wink:

Lo schema elettrico - ovviamente - è di grande aiuto in una riparazione,
però questo è solo un amplificatore, non un complesso strumento di misura,
quindi un bravo tecnico, anche senza schema, dovrebbe essere in grado di individuare il guasto.

Proviamo a trovare una soluzione:

In che zona sei ?

Hai provato a scrivere ad Aloia ?

:)
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)


Topic author
Alberto
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 8 dicembre 2015, 12:07

#3

Messaggio da leggere da Alberto » lunedì 4 gennaio 2016, 8:52

Ciao, intanto grazie per la risposta, da poco mi sono trasferito a Bologna. Un mesetto fa avevo trovato una email di Bartolomeo Aloia e ho provato a scrivergli, ma senza risposta. Anche se immagino sarà inondato di richieste, per cui non so se mi risponderà. Purtroppo non ci sono molti dati di riferimento sul finale quindi mi è anche più difficile farmi aiutare. Comunque se ti viene qualche idea sarebbe fantastico.

Avatar utente

Pierluigi Marzullo
Moderatore
Messaggi: 36999
Iscritto il: lunedì 20 agosto 2007, 19:54
Italy

#4

Messaggio da leggere da Pierluigi Marzullo » lunedì 4 gennaio 2016, 9:36

Intanto che qualcuno si fa vivo, potresti postare qualche foto ...

Postare Immagini
(cliccare sul link)

:Geek:
Pierluigi Marzullo

Entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem (William of Ockham)

Avatar utente

SHAR_BO
Messaggi: 1480
Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2012, 14:11
Località: BOLOGNA

#5

Messaggio da leggere da SHAR_BO » martedì 5 gennaio 2016, 8:41

Ciao Alberto. :D
Domanda:
ha smesso di funzionare un canale solo, entrambi o si è spento completamente? :?:
Adriano Cagnolati


Topic author
Alberto
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 8 dicembre 2015, 12:07

#6

Messaggio da leggere da Alberto » martedì 5 gennaio 2016, 9:58

ciao SHAR_BO, allora, non ha più dato segni di vita, tra l'altro non durante il suo funzionamento, nel senso che giorni prima funzionava e poi nulla più. All'inizio avevo pensato fosse un problema dei contatti dell'interruttore dell'accensione, perché mesi prima mi era capitato che non si accendesse e provando due o tre volte a sollecitare l'interruttore si era riacceso senza poi darmi altri problemi. pensavo a quel punto ad un po' di polvere e non ci ho fatto caso. Il problema è che non sono riuscito ad associare il mancato funzionamento a qualcosa di specifico, mi manca solo l'ipotesi del fulmine, ma non sono sicurissimo che possa essere plausibile, mi immagino ci siano fusibili a protezione di un possibile sovraccarico, quindi non so proprio come descrivere il guasto, perché si è verificato, presumibilmente, in assenza di condizioni particolari. P.S: per quanto riguarda le foto, sto cercando di rintracciare il tipo che me lo aveva venduto perché ha lui i contatti con il tecnico, visto che in tutto questo il finale dovrebbe essere li, smontato in attesa di un miracolo, quindi appena torna dalle ferie gli faccio fare delle foto.

Avatar utente

SHAR_BO
Messaggi: 1480
Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2012, 14:11
Località: BOLOGNA

#7

Messaggio da leggere da SHAR_BO » martedì 5 gennaio 2016, 15:12

Ok,
Se non ti vengono idee migliori posso indirizzarti ad un laboratorio specializzato di Bologna, che ti costerà qualcosa ma se non ci cava i piedi non ti prenderà nulla.
Se ti interessa ne parliamo in pm.
Adriano Cagnolati


Topic author
Alberto
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 8 dicembre 2015, 12:07

#8

Messaggio da leggere da Alberto » martedì 5 gennaio 2016, 19:22

ciao, intanto mi è arrivata qualche foto


Topic author
Alberto
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 8 dicembre 2015, 12:07

#9

Messaggio da leggere da Alberto » martedì 5 gennaio 2016, 19:23

sempre se riesco a postarle


Topic author
Alberto
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 8 dicembre 2015, 12:07

#10

Messaggio da leggere da Alberto » martedì 5 gennaio 2016, 19:35

prime foto
Allegati
IMG-20160105-WA0008.jpg
IMG-20160105-WA0007.jpg


Topic author
Alberto
Messaggi: 7
Iscritto il: martedì 8 dicembre 2015, 12:07

#11

Messaggio da leggere da Alberto » martedì 5 gennaio 2016, 19:40

le altre
Allegati
IMG-20160105-WA0011.jpg
IMG-20160105-WA0010.jpg
IMG-20160105-WA0009.jpg

Avatar utente

SHAR_BO
Messaggi: 1480
Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2012, 14:11
Località: BOLOGNA

#12

Messaggio da leggere da SHAR_BO » sabato 12 marzo 2016, 12:26

ALBERTO,
per il tuo ampli Aloia, fatti vivo, leggi la MP
:!:
Adriano Cagnolati

Avatar utente

Piercarlo
Messaggi: 4695
Iscritto il: sabato 15 marzo 2008, 20:37
Località: Milano
Contatta:
Italy

#13

Messaggio da leggere da Piercarlo » sabato 12 marzo 2016, 22:58

Alberto ha scritto:le altre
Sembrerebbe essere il "super finale" pubblicato a puntate su "Suono" a metà degli anni ottanta. Poi dalla descrizione del guasto, direi che l'imputato sia proprio l'interruttore di accensione, i cui contatti probabilmente sono stati rovinati dai troppi spunti di accensione.

Ciao
Piercarlo
http://piercarlo-audioelettronica.blogspot.it - Il blog (ormai ufficialmente in disarmo) è stato solo un passatempo senza impegni, da fruirsi a titolo divulgativo e senza pretese.

TUTTORA IN CERCA DI IMPIEGO

Avatar utente

SHAR_BO
Messaggi: 1480
Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2012, 14:11
Località: BOLOGNA

#14

Messaggio da leggere da SHAR_BO » lunedì 14 marzo 2016, 9:57

Purtroppo no,
se si accende salta subito uno dei fusibili e comincia a fumare una resistenza.
Il problema è che è un incubo per accedere alle schede, data la quantità di componenti per singolo canale ritengo che si tratti di uno schema non classico e poi le sigle dei transistor sono in parte cancellate.
:( :shock:
Adriano Cagnolati

Avatar utente

Piercarlo
Messaggi: 4695
Iscritto il: sabato 15 marzo 2008, 20:37
Località: Milano
Contatta:
Italy

#15

Messaggio da leggere da Piercarlo » lunedì 14 marzo 2016, 13:07

SHAR_BO ha scritto:Purtroppo no,
se si accende salta subito uno dei fusibili e comincia a fumare una resistenza.
Il problema è che è un incubo per accedere alle schede, data la quantità di componenti per singolo canale ritengo che si tratti di uno schema non classico e poi le sigle dei transistor sono in parte cancellate.
:( :shock:
Vabbeh... l'ottimismo non costa nulla ma ubi maior... Comunque il condotto di raffreddamento mi ricordava proprio il "superfinale". In giro ci sono schemi e piani di montaggio che potrebbero dare un aiuto in proposito. Lo schema del superfinale è insolito soprattutto nello stadio di ingresso (che è complementare ma non usa differenziali e in realtà è un riciclaggio degli stadi di ingresso che Aloia usava negli STEG dei primi anni settanta).

Ciao
Piercarlo

PS - Credo che i finali siano la parte più difficile da reperire: erano dei Motorola da 60 kilococuzze (in lire) la coppia della serie 2N6xxx da 50 ampere di collettore in TO3 (non mi ricordo però né la FT né la sigla esatta, sorry...)
http://piercarlo-audioelettronica.blogspot.it - Il blog (ormai ufficialmente in disarmo) è stato solo un passatempo senza impegni, da fruirsi a titolo divulgativo e senza pretese.

TUTTORA IN CERCA DI IMPIEGO

Avatar utente

SHAR_BO
Messaggi: 1480
Iscritto il: mercoledì 24 ottobre 2012, 14:11
Località: BOLOGNA

#16

Messaggio da leggere da SHAR_BO » mercoledì 30 marzo 2016, 18:01

SHAR_BO ha scritto:ALBERTO,
per il tuo ampli Aloia, fatti vivo, leggi la MP
:!:
2o appello per ALBERTO di Bologna
Adriano Cagnolati


arizzi
Messaggi: 6
Iscritto il: mercoledì 3 agosto 2011, 12:14

#17

Messaggio da leggere da arizzi » martedì 26 aprile 2016, 17:16

Come già indicato da qualcuno, è il Superfinale di Suono. Un bravo tecnico te lo sistema senza grossi problemi, ma non andare da cantinari, il progetto è "semplice" concettualmente, ma la realizzazione non è banale.
Se ti servono gli schemi, (e descrizione del progetto) mandami un PM che te li faccio avere.
Andrea
Alberto ha scritto:Salve, scrivo poiché ho un problema a cui non sto trovando soluzione. Ho in possesso da alcuni anni un finale a stato solido di Bartolomeo Aloia, non sono riuscito a risalire al modello e nemmeno il venditore ha saputo dirmi granché, gli unici dati presenti sono: Bartolomeo Aloia Audiophile s/n 840423.
un anno e mezzo fa smette di funzionare e io lo porto da chi me lo aveva venduto, che a sua volta lo gira al tecnico di fiducia.
Dopo tutto questo tempo, il responso è che senza gli schemi dell'apparecchio, non è possibile venirne a capo.
Presumo perché un lavoro di verifica componente per componente, richiederebbe un costo insostenibile, fatto sta che ad oggi sono veramente in alto mare.
Per correttezza ammetto di essere un po' un intruso in questa comunità, non sono un autocostruttore, non ho particolari conoscenze in materia, sono solo un pluridecennale ascoltatore, però curiosando in rete ogni tanto mi è capitato di incrociarvi nelle mie ricerche e ho pensato che forse qui avrei potuto trovare suggerimenti su come affrontare questo problema, visto che i lavori di Bartolomeo Aloia sono uno dei vostri argomenti di confronto. Ad esempio se sono reperibili gli schemi del finale per poterli girare a quel tecnico, oppure se c'è qualcosa che potrei tentare. Grazie dell'attenzione Alberto

Rispondi PrecedenteSuccessivo

Torna a “Bartolomeo Aloia”