ALTOPARLANTI E DIFFUSORIVisaton B80-8

Moderatori: Fran65, abassanelli, Un_Moderatore, Pierluigi Marzullo, marco59, scintilla


Topic author
marco59
Messaggi: 10762
Iscritto il: lunedì 13 agosto 2007, 7:33
Italy

Visaton B80-8

#1

Messaggio da leggere da marco59 » domenica 17 marzo 2019, 13:55

Per chi è in cerca di un largabanda,
ecco una valida alternativa a quelle già viste finora.

Sito Visaton :arrow: http://www.dibirama.altervista.org/imag ... 8_spec.pdf

Misure :arrow: viewtopic.php?f=15&t=81&p=219014&hilit= ... bd#p219014

Le misure ci fanno capire che abbiamo un ottimo piccolo largabanda,
con una ottima gamma alta.
La gamma media è solo un pelino da attenuare (- 3 dB) con una cella centrata a 2,5 kHz.

Perfetto per un ascolto in near field. Vanno ascoltati leggermente fuori asse (qualche grado).

Il bilanciamento acustico percepibile in fase di ascolto sarà ottimale se non effettuato a distanza eccessiva. Allontanandosi oltre il conveniente il calo di alte frequenze (dovuto al bilanciamento timbrico del segnale riverberato) può essere corretto con il controllo dei toni alti presente nell'ampli.

Per i bassi più profondi il subwoofer (attivo) è altamente consigliato.


marco59


Topic author
marco59
Messaggi: 10762
Iscritto il: lunedì 13 agosto 2007, 7:33
Italy

#2

Messaggio da leggere da marco59 » domenica 17 marzo 2019, 14:52

Vorrei invitarvi a dedicare qualche secondo all'osservazione dei diagrammi polari.
Si può osservare quello che succede in tutti gli altoparlanti a radiazione diretta.
Alle frequenze in cui il diagramma polare si restringe si può dire che l'altoparlante irraggia in ambiente (verso le pareti) meno energia. Anche se in asse la risposta in frequenza la si vede abbastanza lineare.

Gli altoparlanti largabanda sono dotati di membrane di dimensioni non puntiformi (devono riprodurre anche la gamma bassa) e dunque sarà inevitabile che nel fuori asse le cancellazioni acustiche, dovute al fatto che le varie parti della membrana non possono essere tutte alla stessa distanza dal punto di misura, comporteranno un calo di livello.
marco59


Topic author
marco59
Messaggi: 10762
Iscritto il: lunedì 13 agosto 2007, 7:33
Italy

#3

Messaggio da leggere da marco59 » domenica 17 marzo 2019, 15:07

Perché dotarsi di un largabanda?
Per la perfetta legatura di tutta la gamma acustica emessa.
Nel dominio del tempo: le varie frequenze si sovrappongono al momento giusto, non prima e non dopo.
Nello spazio: l'emissione acustica non è caratterizzata di bruschi cambiamenti di dispersione come succede in tanti diffusori a due vie.
Nel 90 percento dei casi (ascolti domestici) non servono altoparlanti dotati di una tenuta in potenza superiore.
E' facile realizzare dei piccoli box in cui inserirli.
marco59


Topic author
marco59
Messaggi: 10762
Iscritto il: lunedì 13 agosto 2007, 7:33
Italy

#4

Messaggio da leggere da marco59 » sabato 1 giugno 2019, 6:58

Frequenza di incrocio?
Sfruttando il calo naturale l'incrocio col subwoofer potrebbe collocarsi nella zona dei 150 Hz.

Una unità Luxus Audio SD-100 (o SD-200) può andare bene.
marco59

Rispondi PrecedenteSuccessivo

Torna a “ALTOPARLANTI E DIFFUSORI”