New York Philharmonic Orchestra – Leonard Bernstein, Claude Debussy: Prélude à l’Après-midi d’un faune, Nocturnes

“Il flauto del fauno ha dato nuovo respiro all’arte della musica”. Con queste parole, il direttore d’orchestra e compositore Pierre Boulez ha sottolineato l’immensa importanza del lavoro chiave impressionista “Prélude à l’après-midi d’un faune”. Che si tratti dell’apertura gentile e misteriosa del flauto solo come porta per le avanguardie o semplicemente come rappresentazione musicale del dio della natura che lascia la natura in modo lascivo (Faun), non è né qui né là. Ciò che rimane affascinante è la prestazione appassionata della grande orchestra, che il compositore ha rifiutato di assoggettare a cadenze angolari e lo ha conferito invece con un’armonia malinconica, continuamente luccicante, eterea e quasi. Culminando con un repertorio compositivo di grande successo, Bernstein e la New York Philharmonic presentano una nuova esecuzione della composizione finale di Debussy “Jeux”. Questa vivace danza è piena di arabeschi ritmati che ruotano intorno a un tema centrale e completano la raffigurazione colorata della forma libera di Debussy quasi come un riassunto.

www.speakercornerrecords.com

Se vuoi inserire un tuo commento rispondi...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: